Informativa sulla COOKIE LAW: Questo sito utilizza solo cookie tecnici
 home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

notizie gare podistiche


archivio gare podistiche


calendario gare su strada


calendario gare in regione


calendario gare trail


calendario gare all'estero


11 consigli per la maratona


archivio notizie

Un fantastico weekend in orange
di Maurizio Zacchi, 22/04/2012

Ma che bel weekend! Un grande weekend di sport e solidarietà nell’accezione migliore di quello che è il significato dell'appartenenza a una grande società come la Podistica Solidarietà.

Giornate memorabili, con l’obiettivo di favorire il successo di una manifestazione che finalmente ha preso la giusta piega, assumendo una rilevanza di carattere nazionale e creando i presupposti affinché l’appuntamento romano possa trasformarsi presto in una “classica” del podismo laziale.

Giornate di impegno, responsabilità, fatica e cura del particolare, ma comunque giornate di grande voglia di esserci, di stare insieme, di condividere. Non sono mancate le risate, gli sfottò, le goliardie, nel lungo dipanarsi di questo weekend.

Cominciamo dalla grande task-force nella quale si sono alternati tanti orange, vecchi e nuovi, a dimostrazione che questa è una grande società che continua a crescere, anche perché riesce a trasmettere anche all’esterno il senso della sua missione solidale che si fonde con la sua missione sportiva, trovando nello sport il suo ambiente naturale.

E questo lo si può percepire anche dalla sua crescita qualitativa, testimoniata dal 5° posto di Dario Salerni e dall’ennesimo successo dello squadrone femminile, con tre Lady Orange che si sono classificate tra le prime 10.

Quantità e qualità non sono due dimensioni in contrasto tra di loro, così come lo sport e la solidarietà, ma sono dimensioni che si possono armonizzare creando un prodotto speciale, unico e inimitabile: la Podistica Solidarietà.

Torniamo alla Walk Of Life, tornata nella sua sede naturale, quella di Villa Borghese, storico punto di ritrovo di tanti podisti romani e soprattutto luogo di aggregazione per famiglie. Un connubio, quello tra podisti e “passeggiatori” che oggi ha funzionato alla perfezione, anche grazie all’organizzazione puntuale alla quale ha contribuito l’impegno dei volontari orange, guidati dal loro condottiero, il grande Presidente Pino Coccia, che era veramente dapertutto (ma si sarà clonato?).

Nonostante le fosche previsioni della vigilia, oggi c’era il sole a sottolineare questo bellissimo momento, a dare maggiore entusiasmo a una “truppa” già naturalmente carica. La consegna dei pettorali prosegue con la solita regolarità, meccanismi ormai oliati che passano da una generazione di volontari a un'altra.

In un angolo Raffaele Pirretto organizza il suo gruppo dei “59 minuti”, con la solita creatività che lo contraddistingue. Poco più in là ci sono i ragazzi del Progetto Filippide; un sodalizio, quello tra la Podistica Solidarietà e il Progetto Filippide, che continua a funzionare e che oggi si fonderà proprio con il gruppo 0:59. Compatto anche il gruppo del “Fit Walking”, guidato da Agnese Zanotti, con la loro filosofia del “camminare è un’arte”.

Il tempo passa e nello splendido scenario del Parco dei Daini i podisti si preparano alla partenza. Alle 10.15 il colpo dello starter darà il via al serpentone dei podisti che andrà a colorare i viali di Villa Borghese in quella che si annuncia come una splendida domenica di primavera.

Il percorso, che segue il profilo fortemente ondulato di questa Villa, si dimostra sfidante, così sfidante da sorprendere molti podisti, alcuni dei quali arrivati con la lingua di fuori, altri costretti, nei tratti più difficili, ad abbandonare la corsa per passare a una più rilassante camminata sportiva.

I numerosi incroci che questo percorso prevede, consentono continui scambi di urla di incitamento e l’urlo “vai Podistica” riecheggia in continuazione. Anche gli ultimi hanno il privilegio di vedere spesso la falcata decisa di Dario Salerni nel gruppo di testa. Dario chiuderà al 5° posto assoluto, dando lustro alla nostra società.

Sarà anche lo squadrone femminile a dare lustro alla nostra società, con il 4° posto assoluto di Mariangela Valletta, il 6° di Michela Ciprietti e l’8° di Laura Cerami.
A completare il quadro dei risultati c’è anche il 2° posto di categoria di Loretta Demofonti, il 3° posto di categoria di Adelaide Frabotta e il 1° posto di Alessandro Salvatori.

Il finale sarà il solito trionfo del piacere di stare insieme, con un brindisi che vuole essere il meritato suggello a questo fantastico weekend. Negli occhi di tutti c'è la convizione di aver scritto un'altra pagina importante della storia di questa società, un'altra pagina di solidarietà.

Poi la task-force si rimette in moto per smontare tutto quello che c’è da smontare. La carovana lascia il Parco dei Daini e si prepara a una nuova avventura. Forza Orange.

Chiudiamo questo resoconto con un grande GRAZIE a tutti coloro che hanno collaborato a costruire questo ennesimo successo. Un GRAZIE grande quanto il cuore della Podistica Solidarietà.


Gara: Walk of life - Corri per Telethon (22/04/2012)

SCHEDA GARA



File Attachment Icon
wolifer(s).jpg
File Attachment Icon
wolifer(l).jpg