Informativa sulla COOKIE LAW: Questo sito utilizza solo cookie tecnici
 home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

notizie gare podistiche


archivio gare podistiche


calendario gare su strada


calendario gare in regione


calendario gare trail


calendario gare all'estero


11 consigli per la maratona


archivio notizie

Ma quanto è bella la Corri per il Verde
di Maurizio Zacchi, 16/12/2012

È la prima volta che partecipo alla Corri per il Verde e sono rimasto piacevolmente sorpreso.

Ho scoperto un mondo podistico nuovo, quasi parallelo a quello solito delle corse su strada. È il mondo delle corse campestri, altrettanto variegato, ma indubbiamente più sereno e rilassato.

Certo, oggi il mio umore era influenzato dalla "location", il Parco delle Sabine, il luogo in cui ho scoperto la corsa e dove mi alleno tutti i giorni. Il luogo della gioia e della sofferenza. Insomma "giocavo in casa".

Ma in ogni caso ho osservato questa manifestazione senza lasciarmi troppo condizionare dallo scenario "casalingo", e l'ho trovata bella. Una bellezza semplice, da festa popolare, con la presenza di tanti giovani e conseguentemente di tante famiglie.

E poi una corsa dietro l'altra, prima gli uomini, poi le donne con gli allievi, i cadetti e così a scendere fino ad arrivare ai cucciolotti. Tutte durissime, come possono essere le corse campestri, ma tutte godibili, anche perché cosa c'è di più bello di correre immersi nel verde.

Una grande kermesse all'insegna della natura e soprattutto all'insegna dell'amicizia. U Una manifestazione che ha il merito di concentrare l'attenzione intorno a queste oasi di verde in una città assediata dal cemento.

È stato bello ritrovarsi con i pochi amici "orange" presenti: "Pochi, ma buoni", rubando l'espressione a Sandra Ianni.

Un plauso agli amici della UISP Roma per l'ottima organizzazione e anche per la solita considerazione che hanno mostrato nei confronti della nostra società.

Spero che il prossimo anno potremo dare maggiore consistenza alla nostra presenza in questo circuito di 4 tappe. Credo che il concetto di solidarietà si possa declinare in molti modi, uno è certamente quello di carattere ambientale, perché il verde è la ricchezza più preziosa che la natura ci ha consegnato e abbiamo il dovere di difenderlo, per noi, ma anche per le generazioni a venire.

Chiudo con una menzione speciale per Alessandro Micarelli, vincitore di un premio di categoria assoluto (cumulativo di tutte e 4 le tappe), e alla piccola Terrinoni, che si è aggiudicata una delle prove giovanili.


Gara: Corri per il Verde (16/12/2012)

SCHEDA GARA



File Attachment Icon
cpv(s1).jpg
File Attachment Icon
cpv(l).jpg