Informativa sulla COOKIE LAW: Questo sito utilizza solo cookie tecnici
 home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   societÓ   notizie   solidarietÓ   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica SolidarietÓ su FacebookPodistica SolidarietÓ su TwitterPodistica SolidarietÓ su InstagramPodistica SolidarietÓ su YouTube

notizie gare podistiche


archivio gare podistiche


calendario gare su strada


calendario gare in regione


calendario gare trail


calendario gare all'estero


11 consigli per la maratona


archivio notizie

Tibur Eco Trail: un vero successo
di Marziale Feudale, 19/02/2010

Alessandra Anselmi e Elio Dominici durante una ricognizione del percorso (foto di Francesco Magini)

Alessandra Anselmi e Elio Dominici durante una ricognizione del percorso (foto di Francesco Magini)

A distanza di quasi una settimana ho ancora bene impresse in mente le sensazioni di questo evento! Anche se classificata come gara questa corsa, atipica per i runner da strada, in realtÓ io l’ho vissuta quasi come una passeggiata ossigenante, in perfetto relax godendo di uno dei pi¨ bei panorami che la provicia romana pu˛ offrire.

Relax totale quindi, senza l’affanno del tempo impiegato, dei km fatti e da fare, tant’Ŕ che ho anche dimenticato di far partire il GPS e di guardarlo fino al km …. Boh! Non mi ricordo!.

Il passaggio nella splendida Villa Gregoriana ha regalato quel minimo di esaltazione sufficiente a spronare tutti verso il vero percorso che non Ŕ stato dei pi¨ semplici soprattutto a causa del fango dovuto alle piogge insistenti di questo periodo. Bellissimi tuttavia i passaggi sui tre colli principali del percorso: Colle piano, Monte Sterparo ed infine Colle Luco fino ad un’altitudine di 610 metri. Incuranti del dislivello ci siamo arrampicati come “capre” attraverso tratti di pietraia, abbiamo corso come “gazzelle” nei lunghi tratti di prato e come “lupi” attraverso gli stupendi tratti di bosco dove ancora si poteva scorgere qualche residuo di neve.

Siccome sono volutamene rimasto indietro fermandomi a parlare con alcuni amici incontrati sul percorso, non sono risultato tra i primi e credo che a differenza delle gare cosiddette “normali”, l’arrivo degli atlteti sia avvenuto piuttosto alla spicciolata senza i soliti tentativi di sprint finale. Tuttavia questo non dovrebbe aver tolto gran che all’effetto scenico finale e al risultato globale che, secondo il mio modesto parere, Ŕ andato anche al di la delle aspettative.

L’ho giÓ scritto altre volte e penso sia utile ricordare l’impegno che c’Ŕ dietro le quinte di una gara in tutti i suoi risvolti. Un plauso particolare e un enorme grazie va quindi agli organizzatori, soprattutto a Serena Latini e Massimiliano Rossini che, nonostante l’impegno come genitori (e non Ŕ poco) di bellissimi bambini, sono stati in grado di pensare, perseguire e infine realizzare insieme ad altri questo evento di cui questa speriamo sia la prima di tante fortunate edizioni.

Non vorrei invece commentare ma non posso astenermi dal farlo, su quelli (e purtroppo non sono pochi) che durante le premiazioni se ne stanno li a controllare al decimo di secondo le classifiche per la vincita di…. un salame, o una bottiglia di vino….. Noi che di solidarietÓ ne facciamo, sappiamo che se veramente avessimo bisogno di litigare per un salame non avremmo del tempo da dedicare alla corsa!

Alla prossima

Marziale


Marziale Feudale (foto di Loretta Demofonti)

Marziale Feudale (foto di Loretta Demofonti)

Gara: Tibur Ecotrail (14/02/2010)

SCHEDA GARA



File Attachment Icon
anselmitrail.jpg
File Attachment Icon
marzialetrail.jpg