Informativa sulla COOKIE LAW: Questo sito utilizza solo cookie tecnici
 home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

notizie gare podistiche


archivio gare podistiche


calendario gare su strada


calendario gare in regione


calendario gare trail


calendario gare all'estero


11 consigli per la maratona


archivio notizie

Quando ho superato Gianni
di Mario Tannoia, 25/09/2012

Ho deciso di prendere parte alla Run Tune Up, ovvero la Mezza Maratona di Bologna, ai primi di settembre e non c ‘è stato molto tempo per organizzarmi, non ho avuto modo di sentirlo prima, ma sapevamo entrambi che la sfida sarebbe stata tra noi due.

La Mezza di Bologna è una bella gara, si corre tutta nel centro della città, si parte e si arriva a Piazza Maggiore sotto il Municipio e l’accoglienza dei bolognesi è molto calda. Ho scoperto che la città non è poi così pianeggiante come mi aspettavo ma è piena di salite e discese che pur leggere dopo 21 km si fanno ricordare.

La partenza è alle 9,30 come detto da Piazza Maggiore ed io mi trovo nella griglia in mezzo fra i palloncini dei pace maker dell’ 1h e 40’ e quelli dell’ 1h e 45’. Sono venuto con l’obiettivo di abbassare il mio tempo sulla distanza che è di poco superiore all 1h e 41’ e quindi scelgo, senza esitare, di seguire da subito (seppur a distanza) i palloncini dell’1h e 40’ anche rischiando di spendere troppe energie all’inizio. Parto con un buon ritmo al contrario del mio solito ed infatti chiudo il primo km con un eccellente per me 4’:31”. Voglio provare a mantenere questo passo poi, se LUI sarà più bravo, vincerà.

Alla partenza non si è fatto vedere, probabilmente approfittando del fatto che corriamo nella sua città è partito d’avanti per sfruttare la scia dei primi. Non mi preoccupo più di tanto, anche se siamo nella sua città ed è pieno di suoi tifosi,ma io dalla mia ho gli sms di incoraggiamento che gli amici di Piazza Cina mi hanno mandato la mattina mentre in treno mi recavo da Reggio Emilia a Bologna.

Il ritmo continua ad essere alto per me, non scendo mai sotto i 4’:40” al km poi all’improvviso in un tratto in leggera salita all’8° km sento un tifoso che grida, DAI GIANNI!. Mi volto ed alla mia sinistra lo vedo finalmente, l’ho raggiunto, ho “preso” Gianni Morandi, lo vedo che soffre un po’ e soprattutto noto che con il passo che sto tenendo lo posso staccare abbastanza facilmente. Sono contento anche se non sono affatto sicuro di tenere questo ritmo per tutti i 21 chilometri. Non mollo e trovo le motivazioni dentro di me per mantenermi sulla media prestabilita.

Arrivo all’ultimo km e capisco che è il momento di dare tutto perché il Garmin mi dice che posso fare il mio Best Time; gli ultimi 400 metri sono in leggera salita ma comunque allungo e faccio lo scatto finale.

Sono contentissimo, ho abbattuto il muro dell’ 1h e 40’ e soprattutto ho battuto Gianni Morandi con il quale dopo che ha cantato Piazza Grande in ricordo di Lucio Dalla ci diamo la mano.

Alla fine TDS sentenzia MARIO TANNOIA 01:39:27 GIANNI MORANDI 01:45:09


E so’ soddisfazioni!


Gara: Unicredit Banca Run Tune Up (16/09/2012)

SCHEDA GARA



File Attachment Icon
bologna(s).jpg
File Attachment Icon
bologna(l).jpg