Informativa sulla COOKIE LAW: Questo sito utilizza solo cookie tecnici
 home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

notizie gare podistiche


archivio gare podistiche


calendario gare su strada


calendario gare in regione


calendario gare trail


calendario gare all'estero


11 consigli per la maratona


archivio notizie

Correre per il lavoro
di Maurizio Zacchi, 01/05/2012

E’ andata! E anche bene!

Non era facile, questa prima edizione era una vera sfida, soprattutto contro il tempo, poco, troppo poco, considerata anche la difficoltà di organizzare qualsiasi cosa in questa città, dove non si rinuncia all’auto neanche in giornate di festa come questa e con la benzina a 2€. Il diritto di percorrere una strada con la propria automobile è stato trasformato erroneamente in una sorta di “diritto naturale” a cui nessuno e niente può sfuggire.
Proprio per questo è importante non arrendersi, continuare a creare occasioni affinché lo sport e la sua imprescindibile funzione sociale possano continuare a fare breccia in questa schizofrenia urbana contribuendo a rendere più vivibile la nostra meravigliosa città.

Ed è stata proprio la determinazione, il filo conduttore che ha permesso a questo progetto di “andare in porto”, dando vita alla prima edizione della “1° Maggio - Lavoro…in Corsa”, una corsa podistica di 5 km con partenza e arrivo a due passi da Piazza S. Giovanni, ovvero dal simbolo di questa festa dedicata al lavoro.
Un progetto voluto dalla Fitel, Federazione italiana del tempo libero, e in modo particolare da Stefania Spizzichino, una persona in grado di superare tutti gli ostacoli. Un progetto a cui ha aderito con convinzione la Podistica Solidarietà, con i suoi “capitani”, Pino Coccia e Gianfranco Novelli, che hanno saputo coinvolgere e organizzare una squadra fantastica, che oggi ha dato il meglio di se, valorizzando ancora di più il significato dell’appartenere a questa inarrivabile società.

A rendere più bella questa giornata di festa, c’è lo splendore degli scenari che il percorso ha saputo offrire, a cominciare proprio da Piazza S. Giovanni, pervasa sin dal mattino da un senso di grande allegria, quella che solo una variegata popolazione giovanile in attesa del “concertone” può riuscire a generare. Poi la vista del Colosseo, il verde di Colle Oppio, la vitalità di Piazza Vittorio. Un percorso accattivante, degno della capitale del mondo e all’altezza dello sforzo sostenuto.

Dopo l’arco di arrivo, ad accogliere i podisti, sia quelli della competitiva sia quelli della non competitiva, c’è tutta la simpatia di uno staff che non ha l’ambizione di essere perfetto, ma che riesce a esprimere un naturale senso di accoglienza che gratifica il podista più della bottiglietta d’acqua e della bustina di succo di frutta. Una clima di serenità che può essere percepito guardando le facce sorridenti dei podisti che si scambiano commenti sulla perfomance appena conclusa.
Sorrisi che ritroviamo nella “cerimonia della premiazione”, una cerimonia tranquilla, quasi familiare, valorizzata dalla presenza del campionissimo Daniele Masala. I premi realizzati dall’Associazione Libera, un gesto di solidarietà che questa corsa ha voluto offrire alla “Lotta contro le Mafie”, sottolineando ancora una volta il senso sociale di questo progetto.

Per quello che concerne la Podistica Solidarietà ci sono le eccezionali prestazioni delle nostre donne, con il piazzamento tra le prime 10 posizioni, di Carola Norcia, di Simonetta Salomone, e di Laura Cerami, salita sul 3° gradino del podio.

Ma per gli orange c’è soprattutto la soddisfazione di aver contribuito alla genesi di una manifestazione che nei prossimi anni sembra destinata a crescere, perché di fronte alla grande determinazione delle persone, non ci sono ostacoli che tengano.

Nel concludere questo articolo non vogliamo nascondere qualche disagio di carattere organizzativo, come la partenza ritardata, il percorso conteso alla frenesia del traffico, qualche nervosismo di troppo soprattutto nelle “retrovie”, ma complessivamente possiamo ritenerci soddisfatti e pronti per la prossima avventura.

Le persone da ringraziare sono tante, ma come sempre rinuncio a questo passaggio per evitare di dimenticare qualcuno, anche perché oggi la squadra era così numerosa da rendere quasi scontata almeno una dimenticanza. Gente incredibile che indossa con orgoglio la propria canotta orange, contribuendo a dare lustro a questa società. Un miracolo costruito con il tempo dal nostro Presidente, in grado di attirare intorno alla Podistica Solidarietà le migliori energie che lo sport riesce a generare.

Forza ragazzi, un altro successo è archiviato…avanti il prossimo!


Gara: 1° Maggio - Lavoro in...Corsa! (01/05/2012)

SCHEDA GARA



File Attachment Icon
lavoroincorsa(s).jpg
File Attachment Icon
lavoroincorsa(l).jpg