Informativa sulla COOKIE LAW: Questo sito utilizza solo cookie tecnici
 home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

notizie gare podistiche


archivio gare podistiche


calendario gare su strada


calendario gare in regione


calendario gare trail


calendario gare all'estero


11 consigli per la maratona


archivio notizie

Gocce di sudore e gocce di sangue
di Maurizio Zacchi, 17/09/2012

I podisti laziali ieri si sono ritrovati in massa sulla splendida Terrazza del Gianicolo per dare vita all'undicesima a edizione della Blood Runner, una corsa di 8 km che si propone di promuovere la cultura della donazione.

Ed è in appuntamenti come questi che il grande cuore della Podistica da il meglio di sé. In questa giornata il record di partecipazione stabilito lo scorso anno, con 122 podisti solidali al traguardo, viene abbattuto. Saranno ben 155 le canotte orange a passare sotto l’arco di arrivo in questa edizione e tra loro il folto gruppo di donatori di sangue che fanno parte della squadra e che animano ogni tre mesi le giornate della donazione promosse dall’amico Lino Trabucco.
Tra i partecipanti, tanti orange che nella giornata di sabato avevano corso nella staffetta e che non si sono lasciati spaventare dal doppio impegno.

La gara è come sempre impegnativa, perché il passaggio all’interno di Villa Pamphili è una continua sfida alle caviglie e ai polpacci di ogni atleta, anche perché la folta partecipazione che caratterizza questa gara non permette ad ognuno di scegliersi le migliori traiettorie. E poi ci sono quelle salite impegnative che “tagliano” il fiato soprattutto a coloro che, non conoscendo bene il tracciato, tendono a sottovalutarne le asperità.

Una gara che si corre quasi in apnea fino al volatone finale che riporta sotto l’arco di arrivo, posizionato a pochi metri dalla statua di Garibaldi che osserva queste gesta forse anche un po’ invidioso, perché la Blood Runner ha da tempo superato “i mille” partecipanti, e quest’anno, tra competitiva e non competitiva ha raggiunto le 2000 presenze: tante gocce di sudore che si trasformano in gocce di sangue.

Per quanto riguarda i risultati c’è in primis lo splendido secondo posto della Podistica Solidarietà che, sommato ai successi del sabato, colora di orange questo weekend sportivo.

Dal punto di vista qualitativo ci sono gli esaltanti piazzamenti di Dario Salerni, 12° assoluto, e di Roberto Naranzi, 13° assoluto. Da sottolineare anche le belle prove di Giorgio Bizzarri e Andrea Rossi, rispettivamente 24° e 25°. A premio vanno anche Domenico Liberatore (42°), Fyfe Alan Gilruth (66°), Andrea D’Offizi (71°), Federico Lommi (75°), Marco Taddei (92°).

Tra le donne, in assenza di molte big, la prima atleta orange è la giovanissima Carola Norcia, che è la 33a lady a tagliare il traguardo. Al 35° posto si piazza Simonetta Salomone, al 41° Marcella Cardarelli, al 48° Ida Cardarelli.

Un’altra grande giornata nel contesto di un favoloso weekend.


Gara: Blood Runner (16/09/2012)

SCHEDA GARA



File Attachment Icon
blood2012r(s).jpg
File Attachment Icon
blood2012r(l).jpg