Informativa sulla COOKIE LAW: Questo sito utilizza solo cookie tecnici
 home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

notizie gare podistiche


archivio gare podistiche


calendario gare su strada


calendario gare in regione


calendario gare trail


calendario gare all'estero


11 consigli per la maratona


archivio notizie

La mia seconda Roma Ostia
di Roberto Trasatti, 04/03/2010

Gianni Bretti (foto di Loretta Demofonti)

Gianni Bretti (foto di Loretta Demofonti)

Tutto si può racchiudere in quei dodici minuti e quarantotto secondi!
Questo è il Tempo rubato al Tempo impiegato un anno fa su quei stessi ventuno chilometri e 97 metri.

Quando, sulla linea del traguardo, dopo aver alzato le braccia al cielo, ho fermato il mio cronometro, sul display è apparso qualcosa che non mi sembrava possibile: un’ora, trentuno minuti e cinquantuno secondi!!!

Ho continuato a camminare tra la gente, senza avvertire freddo o fatica, con il sorriso sulle labbra come se avessi raggiunto il più importante dei traguardi!
Nei mesi scorsi mi ero allenato normalmente … del resto non sono il tipo che si lascia stressare dai tempi ottenuti … non ho aspirazioni da top runner … corro solo per il piacere che ne ricevo.

Eppure, il tempo letto sul display mi ha spiazzato, non me l’aspettato e non se l’aspettava nessuno degli amici che condivide con me questa passione.
Quegli stessi amici che, già dalla domenica sera, hanno cominciato a chiamarmi facendomi sentire come il vincitore della maratona di New York.

Ma la mia seconda Roma Ostia non è stata solo questo.
È’ stata il clima pre-gara con gli amici della Podistica che mi hanno fatto sentire in famiglia … è stata la nostra fotografa Patrizia che, verso il diciassettesimo chilometro, mi ha prestato un po’ della sua simpatia, è stato il nostro Presidente che, a trecento metri dal traguardo, mi ha incitato permettendomi di correre un inaspettato sprint finale, è stato lo sguardo di mio padre che, come al solito, mi ha appoggiato la giacca sulle spalle, orgoglioso di suo figlio, è stata la medaglia al collo che, sulla Metro, tornando a Roma, tutti noi che avevamo partecipato, ogni tanto, con la coda dell’occhio, guardavamo soddisfatti.

Per tutte queste emozioni, dico grazie a me stesso,

a chi mi è stato vicino stimolandomi quando ero meno motivato,

alla Podistica Solidarietà che mi è ormai entrata nella pelle e …

alla Roma Ostia che mi regala ogni anno un giorno così diverso da tutti gli altri …

Un abbraccio.

Roberto Trasatti


Raffaele Ranieri in retro running (foto di Patrizia De Castro)

Raffaele Ranieri in retro running (foto di Patrizia De Castro)

Gara: Roma Ostia Half Marathon (28/02/2010)

SCHEDA GARA



File Attachment Icon
trasatti.jpg
File Attachment Icon
romaostia.jpg
File Attachment Icon
romostiapiccola.jpg