Informativa sulla COOKIE LAW: Questo sito utilizza solo cookie tecnici
 home page   podistica   triathlon   trail   ciclismo   criterium   società   notizie   solidarietà   fototeca   dlf   fidal   aics   links   area riservata   contatti 
Podistica Solidarietà su FacebookPodistica Solidarietà su TwitterPodistica Solidarietà su InstagramPodistica Solidarietà su YouTube

NOTIZIE SOCIALI


tinforma


notiziario tiburtino


podistica in pillole


VIDEOTECA


ritratti orange


sezione di nettuno


bacheca della solidarietà


archivio notizie

"Il Decalogo del Podista Orange Altruista e Solidale"
di Marco Perrone Capano, 02/05/2011

Poche semplici regole, dettate dagli ultimi accadimenti, che tutti siamo tenuti a rispettare,

per aiutare la Podistica Solidarietà

anche in considerazione del fatto che il tempo e la salute sono un bene prezioso per tutti, e che un pur piccolo supporto da parte di tutti rende tutto molto più semplice e funzionale alle nostre esigenze e ai nostri scopi sociali.

. L’atleta Orange partecipante alla gara si propone quale “volontario”, di settimana in settimana per tutte le operazioni pre e, soprattutto, dopo gara relative al
montaggio, smontaggio e trasporto del gazebo, tavolo, vele, pettorali, pacchi gara e altro materiale,

nel caso in cui non ci saranno comunicazioni di disponibilità nei giorni precedenti la gara, la società si vedrà costretta a lasciare il gazebo in sede, quindi basterà mandare una semplice comunicazione di adesione a mezzo mail o nei commenti del sito.

· L’Atleta Orange da sempre una mano, anche se non fa parte della task force. E’ un attimo Aiutateci a portare in zona il gazebo, il tavolo, la vela e quant’altro, non lasciate che siano sempre gli stessi a farlo, non è giusto, non sono stipendiati.

· L’Atleta Orange occupa il gazebo spogliatoio solo per il tempo strettamente necessario: tanti amici sono fuori in attesa del loro turno;

· L’Atleta Orange, quando ne è prevista la predistribuzione, ritira pettorale e pacco gara nei giorni previsti, alleggerendo il lavoro degli addetti della taskforce di turno nel giorno della gara;

· L’Atleta Orange porta i soldi contati, dopo aver controllato sul sito il costo della gara;

· L’atleta Orange utilizza, ogni volta che sia possibile, il bonifico bancario per saldare le quote gara, la Fidal, eventuali arretrati e anche per pagare le gare future, per le quali ha chiesto l’iscrizione ecc;

· L’atleta Orange, se non viene alla gara alla quale è stato iscritto, deve avvisare il prima possibile. La gara va comunque pagata salvo che non si riesca ad assegnare il pettorale ad altri atleti Orange.
 
. L’atleta Orange arriva presto il giorno della gara. Il gazebo deve essere chiuso almeno mezzora prima del via per permettere ai componenti della task-force di prepararsi, di fare qualche foto, di scaldarsi. Non si possono più consegnare pettorali 5 minuti prima del via, in mezzo alla strada ecc;

· L’Atleta Orange rinnova per tempo il suo certificato medico: è questione di vita e di responsabilità personale e societaria;

· L’Atleta Orange non scappa dopo la gara: serve una mano anche dopo. Bisogna ritirare i premi di società e anche quelli individuali. Alterniamoci anche in queste attività;

· L’atleta Orange mette a disposizione la sua massima collaborazione e la sua massima tolleranza: la Podistica Solidarietà, la sua immagine pubblica e i suoi principi fondatori sono un bene collettivo, alla cui conservazione e miglioramento continui tutti noi dobbiamo concretamente contribuire.




File Attachment Icon
mani.jpeg
File Attachment Icon
ATTWY24D
File Attachment Icon
manipicc.jpg